Appendino: "La Juve ha dato tanto alla città di Torino. Ricandidatura? Deciderò dopo l'estate"

21 mag 2020 17:45Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Terzo Tempo’, è intervenuta la sindaca di Torino Chiara Appendino: “Non ho mai nascosto il mio tifo bianconero - ha esordito -. La fase 2 a Torino? Ringrazio tutti i torinesi che nella fase di lockdown hanno rispettato le regole, sono stati sacrifici importanti, economici e psicologici. Ora ci sarà tutto un periodo di convivenza con il virus dove noi cittadini avremo delle responsabilità, dovremo trovare un nuovo modo di vivere i nostri spazi. Non avremo stupirci se ad esempio sotto i portici di Torino che stiamo risistemando vedremo un barbiere che fa la barba all’aperto”.

Quali lavori rischiano di rallentare?
“L’emergenza sanitaria ha sospeso una serie di attività che sono ripartite tutte, è chiaro che alcune tematiche sono prioritarie. Stiamo lavorando per la metro 2, poi abbiamo ottenuto 20 milioni di euro per rilanciare l’automotive a Mirafiori”.

È favorevole alla ripresa della Serie A?
“Da sindaca dico che sappiamo quanto la Juventus abbia dato in termini turistici ed economici alla nostra città, è un qualcosa di cui abbiamo bisogno. Da tifosa dico che è chiaro che lo sport ci manca. Quando si riparte bisogna ripartire in sicurezza, il mio auspicio è che si possa tornare a rivivere il calcio come altre attività, ma in sicurezza, altrimenti faremmo un errore”.

Quando potremo rivedere aperte le palestre?
“L’attività individuale sportiva come sappiamo è stata autorizzata alcune attività sono ripartite. In generale noi abbiamo una data indicata dal governo che è la prossima settimana, stiamo aspettando i protocolli a cui sta lavorando il ministro Spadafora per capire con che modalità ripartire. Lo sport di gruppo è più complicato, chiaramente noi non vediamo l’ora di far ripartire la nostra città”.

Cosa le è rimasto del mondo Juventus?
“Io sono sempre stata appassionata di calcio già prima di lavorare lì, devo dire che l’esperienza di lavorare in quell’ambiente è stata davvero molto bella, mi hanno permesso di crescere. Mi manca, è una società straordinaria con cui ho parecchi legami e che mi ha formato. Quel patrimonio me lo sono portato dietro, è stata la mia prima esperienza lavorativa e non la si dimentica mai”.

C’è la possibilità di un secondo stadio per la Juventus?
“È un progetto che se vorrà presenterà la società, lo Stadium ha portato un elemento di riqualificazione della città, quindi se ci sarà la possibilità ci faremo trovare pronti”.

Si ricandida? Lo farà col PD?
“Io ho detto che deciderò dopo l’estate, lo dico da mesi. Il tema non è Chiara Appendino o il PD, è quello che vogliamo per la nostra città. A prescindere da me, si sta vivendo un momento particolare, quindi prima di parlare di persone bisogna parlare di temi. Io ho costruito un progetto per quattro anni, bisogna vedere chi vorrà portarlo avanti”.

Clicca sul podcast in calce per l’intervento completo.


Chiara Appendino (sindaca di Torino) ai microfoni di "Terzo Tempo" con Marco Spadavecchia e Alberto Mauro. © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy