Di Livio: "Champions '96 un salasso per il portafogli. Ai rigori me la stavo facendo sotto"

22 mag 2020 18:31Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex bianconero Angelo Di Livio: “La Champions League vinta nel 1996 ce la dobbiamo tenere stretta. Per me è stata una grande soddisfazione, nella mia città, ma lo è stata anche per il mio portafoglio visto che ho dovuto far entrare tutti allo stadio, anche gente che non sentivo da anni. Più si avvicinava la partita e più salivano i prezzi, li trovavi quasi al triplo. Per fortuna abbiamo portato a casa quella coppa, nel 90’ abbiamo meritato, portarla così alle lunghe è stata una sofferenza, non finiva più”.

Sui rigori: “Io non mi sarei mai tirato indietro, ma per dirla come piace a me mi stavo ca***do sotto. La preparazione di quella partita è venuta un po’ da sola, era una partita talmente importante. L’anno prima, dopo la sconfitta di Foggia, Lippi ebbe l’intuizione straordinaria dicendo che avremmo cambiato atteggiamento prendendo gli avversari alti. Quello forse fu l’inizio di una nuova mentalità”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis. Ospiti: Gianni Balzarini, Angelo Di Livio, Marcello Lippi, Alessandro Santarelli, Xavier Jacobelli, Giovanni Albanese e Franco Leonetti, © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy